#nofilter vegan lentils burger

A tutti prima o poi manca la consistenza di un hamburger da mordere con gusto, ma non esistono solo i sostituti di soia o quelli confezionati, puoi facilmente fare il tuo hamburger a casa con i legumi che più ti piacciono e in pochissimo tempo. Tra i miei preferiti ci sono gli hamburger di quinoa e quelli di lenticchia perché vi si possono assemblare molto facilmente gli aromi e ci si può dare la forma e consistenza desiderata.

image

Ingredienti:
– lenticchie (qualsiasi qualità)
– sale
– pepe
– aglio (o cipolla)
– vino rosso
– rosmarino
– una verdura da incorporare per insaporire, io ho scelto una zucchina
– pan grattato
– pane, lattuga, pomodori ecc… (per il panino, facoltativo)

Partendo dal presupposto che tutti gli aromi sono di scelta personale e possono essere cambiati o ve ne possono essere aggiunti degli altri, questa ricetta si basa su un solo procedimento: fare stracuocere la lenticchia!

image

Mettere la lenticchia a bagno tutta la notte o per 8 ore, risciaquarla e metterla da parte. Fate un soffritto di olio e aglio e poi versatevi la lenticchia tirando con del vino rosso per dare sapore. Aggiungete gli odori che vi piacciono e acqua e fate cuocere a lungo, fino a che la lenticchia non inizierà a spappolarsi.
A parte fate cuocere la verdura scelta da incorporare al composto, io ho fatto bollire le zucchine a lungo in acqua leggermente salata.

image

Quando le lenticchie saranno morbide toglietele dal fuoco e lasciate raffreddare, fate attenzione a lasciarle sempre idratate e non secche. Dopo una mezzora potete iniziare a lavorare il composto. Aggiungete pan grattato e un goccio di olio o latte vegetale in base alla consistenza che deve essere modellabile e non liquida né troppo secca. Aggiungetevi le zucchine a pappetta e fate piccole palle.

image

Stendete un velo di pan grattato su una superficie e schiacciateci sopra una palla di lenticchie e poi create la forma dell’hamburger e ricoprite di pan grattato sull’altro lato. A questo punto potete infornare, friggere o congelare per un utilizzo in un secondo momento!!!

image

image

image

Oppure potete portarlo a mare e mangiarlo con gusto sulla spiaggia!!!

image

Namasté!